AI e manutenzione predittiva in modalità self-service

22 Maggio 2019

La nuova frontiera dell’Internet of Things, un mercato che continua a crescere a tassi che superano il 30% anno su anno, si nutre di intelligenza artificiale e abilita una sempre più efficace manutenzione predittiva grazie al monitoraggio real-time di parametri in arrivo dai macchinari e dalle linee di produzione. Secondo l’Osservatorio IoT del Politecnico di Milano il valore del mercato IoT in Italia è di 5 miliardi di euro (+35% nel 2018 rispetto al 2017) e le applicazioni di manutenzione predittiva risultano essere tra le più interessanti.

 

Avantune abilita la manutenzione predittiva

Avantune risponde alle crescenti esigenze delle aziende in questi ambiti attraverso la piattaforma Powua IoT Orchestration e il modulo Analytics di Genialcloud.

La piattaforma Powua IoT Orchestration, integrando tutti i dati provenienti da PLC, sensori installati sulle linee o le macchine di produzione, abilita il vero smart manufacturing riducendo al minimo i costi di fermo macchina. Grazie al software di manutenzione predittiva, basato su tecnologie AI e di machine learning, il personale delle linee di produzione può programmare senza disagi e fermi inopportuni le attività di manutenzione.

Il modulo Analytics di Genialcloud, la business suite in cloud di Avantune, è stato recentemente aggiornato con algoritmi di AI e ML per il supporto di analisi avanzate e capacità predittive. “Il nuovo framework è in grado di analizzare in real time gli acquisti dei clienti per ottimizzare i riassortimenti, così come di elaborare i dati provenienti da sensori IoT per il monitoraggio di impianti o per fare manutenzione predittiva – spiega Fabio Mezzetti, Product Manager di Avantune -. Si aggiungono alle capacità di supporto per la gestione dei workflow che abbiamo introdotto nello scorso anno”.


Fabio Mezzetti, Product Manager di Avantune

 

Scegliere come configurare il proprio software

Destrutturare e rendere flessibili i processi aziendali abbattendo i costi d’infrastruttura IT, aumentando la produttività e la velocità nella trasformazione digitale dell’impresa. Queste sono le promesse di Genialcloud, business suite pensata per il supporto dei tipici processi aziendali, come vendite, acquisti, produzione, logistica, gestione dei clienti, fasi pre/post vendita, risorse umane: “Oltre che per facilitare la condivisione dei dati e le capacità d’analisi avanzate – aggiunge Mezzetti – e grazie alla natura as-a-service e self-service del servizio, abbattere gli oneri sia della gestione IT, sia della configurazione e manutenzione dei moduli applicativi”.

Mentre, da una parte, elaborazione e servizi infrastrutturali restano in carico ai servizi cloud gestiti da Avantune e AWS, dall’altra, le modalità self-service consentono alle LOB di scegliere e configurare in proprio il software. “È ciò che fa la differenza – precisa Mezzetti -. Si parte dallo ‘store’, in cui l’utente trova e prende i moduli di cui bisogno per il tempo e il numero di postazioni desiderato [informazioni che possono cambiare in funzione delle esigenze, ndr] si arriva ad applicazioni e interfacce appositamente progettate per consentire ai ‘non tecnici’ le operazioni più complesse come, per esempio, la collezione con drag & drop delle sorgenti dati per la realizzazione di analisi sofisticate”. Anche la formazione è erogata in self-service.

 

Prova gratuita dei moduli

I moduli Genialcloud possono essere provati dagli utenti gratuitamente: “Ci sono le versioni ‘Social’, limitate alle funzionalità di base, adatte a start-up e piccole aziende – precisa Mezzetti -. Nella versione ‘Enterprise’ sono aggiunti i servizi di assistenza, l’accesso API e il supporto per differenti modalità di deploy, come l’erogazione in cloud privato, o anche in on premise per i moduli più critici, con i livelli di scalabilità richiesti”.

Le peculiarità della piattaforma Genialcloud e le potenzialità delle nuove capacità analitiche saranno oggetto del roadshow di Avantune programmato nelle prossime settimane. “Si terranno nell’ordine nelle città di Milano, Padova, Roma, Bologna Firenze a partire dal prossimo 29 maggio, con la partecipazione degli speaker di Amazon, Confindustria e Assintel – precisa Mezzetti -. Saranno l’occasione per fare il punto su trend tecnologici, business, tecnologia e innovazione d’impresa”.

 

Leggi l'articolo completo